FRICAT

fricatism 5ve records

Quasi come un rituale, mi hanno accompagnato nella quotidianità, ispirato e cambiato la vita, ecco i miei 5 dischi!

Quinto appuntamento con #5ve_R! Oggi abbiamo il piacere di ospitare un’eccellenza tutta Toscana. Specializzato in ritmi unici che ti smuovono il divertimento da dentro.

Avete capito bene, parliamo dello sperimentatore Fricat e della sua scuola di pensiero il “Fricatism” e abbiamo l’onore di ricevere da lui, Giordano “Joe Antani” Dini, membro assieme a Shapka e Dyami degli Apes on Tapes, 5 perle direttamente dalla sua valigetta personale.

(Michelle Davis, The Florentine 2016)

Il suo stile esalta la contaminazione musicale gioiosa e sfrenata. Un connubio di trap-hop in cui si scontrano melodie magistralmente patchwork e opposti che danzano teneramente mano nella mano.

Noi abbiamo avuto il piacere di ospitare recentemente un suo live sulla nostra piattaforma streaming CCTv, un esibizione tenuta in onore del maestro e compagno di innumerevoli serate Andrea Mi, per ricordarlo insieme.

Ha suonato in Italia e all’estero toccando palchi come Elettrowave, Eurosonic Festival di Groningen e Elita. Oggi ci presenta i 5 dischi che rimangono per lui una parte fondamentale della sua vita e del suo percorso musicale.

#5VE_R!
Joe quali sono i tuoi 5 titoli irrinunciabili per #5ve_R!?

Peace Orchestra – Peace Orchestra (1999, G-CD 004) – Link here

Non ho mai smesso di ascoltarlo da quando me lo hanno fatto conoscere. Suona esattamente come mi sento a volte. Ormai ha assunto tratti ritualistici nella mia quotidianità.


Madvillain – Madvillainy (2004 ‎- Stones Throw Records ‎– STH2065) – Link here

Il mio rapper preferito con il mio produttore di beats preferito. Un capolavoro che va oltre il genere. Considero da tempo MF DOOM un poeta e leggere i suoi testi mi rilassa. I beats di Madlib sono pezzi unici.


Prefuse 73 – One Word Extinguisher (2003 – Warp Records ‎– WARPLP105) – Link here

Se gli Apes on Tapes e Fricat esistono lo devono a Prefuse 73. Mi indicò la strada. I beats potevano essere stravolti, arrangiati, spezzati, ricomposti. Il buon Prefuse dovrebbe avere più meriti riconosciuti.


NOFX – Punk in Drublic (1994 – Epitaph ‎– 86435-4) – Link here

Come nel testo di “Summertone” degli Apes on Tapes, ho passato l’adolescenza fra hip hoppers and punk rockers e i NOFX mi hanno sempre dato gioia.


Mobb Deep – The Infamous (1995 – Loud Records ‎– 07863 66480 2) – Link here

Da ragazzi abbiamo fuso questo cd da quante volte lo abbiamo ascoltato. L’atmosfera è potente e alcuni beats sono cose mai sentite dopo. E’ uno dei pochi dischi che non ho mai rivalutato in peggio nell’ambito del rap.


E con questi dischi, non possiamo che ringraziare Fricat per il suo prezioso contributo per questo quinto episodio di #5ve_R!

Alcuni preziosi links:

Biografia su Rockit

Soundcloud

Fricat on FRESH YO!


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Riceverai contenuti extra, aggiornamenti su eventi, informazioni su artisti e sulle prossime release


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.